Da Fare                                                                                                                                                           NOVITA'!!!

La prima cosa da fare, arrivando a Preci, è rilassarsi.

Abbandonare il ritmo frenetico che la vita di oggi ci impone, dimenticare i rumori e l’aria malsana della città per fare un tuffo nel passato.Non soltanto grazie allo spettacolo della natura incontaminata, ma anche per quella pace e tranquillità che la popolazione del posto ti trasmette.Qui nessuno ha fretta e nessuno vi negherà un saluto e qualche minuto per fare quattro chiacchiere.


Volendo movimentare un po’ la giornata gli spunti non mancano.
Il nostro territorio è disseminato di sentieri, vecchie mulattiere, che offrono al turista la possibilità di escursioni più o meno impegnative a stretto contatto con la natura.
Ci si può avventurare da soli, o usufruire dell’aiuto di guide.



Un modo singolare per affrontare la montagna è proposto da una cooperativa del luogo che organizza escursioni con asini e muli che trasportano i bagagli lasciandovi liberi di camminare senza il peso dello zaino. Info: www.lamulattiera.it

Alcuni di questi sentieri possono essere percorsi anche in mountain bike, così i più allenati potranno scoprire i tesori del Parco dei Sibillini con l’andatura lenta e silenziosa della bici per i sentieri in salita. Nello stupendo scenario dell’Altopiano del Castelluccio, a 45 minuti di auto, si possono effettuare passeggiate a cavallo.

Nella bella stagione il cielo è colorato da parapendii e deltaplani che ondeggiano sopra la pianura. I più coraggiosi possono provare l’emozione del volo in compagnia di un istruttore.

In inverno nella vasta pianura ricoperta di neve si può praticare sci di fondo; a Forche Canapine, Frontignano e Monte Prata ci sono impianti di risalita e piste per discese. Nella vicina Ussita, 30 minuti di auto, in uno dei più bei palazzi del ghiaccio del centro Italia potrete divertirvi noleggiando i pattini sul posto.

Anche i nostri fiumi offrono l’opportunità di farvi trascorrere piacevoli giornate.Chi ha la passione della pesca può rilassarsi sulle sponde del piccolo Campiano che sorge nalla vicina Campi e attraversa Preci o raggiungere in auto le acque del Nera ugualmente limpide e ricche di trote.


 

Per i più irrequieti ed avventurosi è nato ultimamente un nuovo modo di godere il fiume. Sono sorte associazioni che organizzano discese guidate in canoa (kayak) o su gommone (rafting). Quest’ultimo non richiede speciali capacità o conoscenze ed è adatto a tutti: bambini, ragazzi,ed adulti. Info: www.raftingumbria.it


Abbiamo finora parlato di tranquillità e sport nella natura, ma non vogliamo far passare in secondo piano l’arte della nostra terra.Percorrendo con occhio attento la S.S. Valnerina si scoprono paesaggi di rara bellezza: gli antichi borghi che affiancano il fiume, le splendide chiese che spesso lo guardano dall’alto, i ponti in pietra che lo attraversano e i mulini che utilizzavano le sue acque. Tutti segni dell’operosità dell’uomo che per secoli ha saputo costruire in maniera così armoniosa che l’architettura di queste zone appare come un completamento delle bellezze naturali.